Progetto

Progetto2018-10-26T14:37:58+00:00

Descrizione

I cambiamenti climatici determinano condizioni ambientali nuove che stanno già largamente influenzando la nostra società sotto diversi aspetti.
Anche se il fenomeno è globale, le conseguenze ecologiche, economiche e sociali attese per il Mediterraneo sono più preoccupanti che altrove perché mutamenti più intensi che altrove mettono in pericolo la ricca e complessa bio-diversità che alimenta le attività umane in quest’area, inclusa l’agricoltura.
Il settore agro-alimentare, influenzato in maniera diretta dalla variabilità climatica, è particolarmente esposto a questa nuova minaccia.
Un incremento del rischio di perdita dei raccolti a causa della presenza di insetti nocivi, o di disastri naturali come ondate di calore, alluvioni o inondazioni, e considerato verosimile e sono necessarie azioni immediate per l’adattamento a questo futuro incerto.
La sfida è quella di creare gli strumenti necessari per rendere il sistema agro-alimentare più resiliente, efficiente e sostenibile. Per questo è fondamentale lo sviluppo di servizi climatici che siano di supporto alle decisioni strategiche e all’adozione di buone pratiche nel settore agricolo.
Lo scopo del progetto MED-GOLD è dunque di trasformare lo stato dell’arte delle conoscenze nel settore dei dati climatici e delle previsioni climatiche – a scala stagionale e oltre – in informazioni utili e facilmente accessibili per una vasta gamma di utilizzatori finali nel settore dell’agricoltura.
Nonostante una considerevole mole di dati climatici sia già liberamente accessibile al pubblico, l’uso di questi dati per la gestione dei rischi climatici è ancora molto limitato. È dunque una priorità, in Europa e in tutto il mondo, dimostrare la fattibilità di servizi climatici per il settore agro-alimentare. Per questo MED-GOLD svilupperà dei servizi pilota concentrandosi su tre coltivazioni importanti per l’area del Mediterraneo: l’uva, l’ulivo, il grano duro.
Queste tre coltivazioni – e i relativi prodotti alimentari, vino, olio, pasta – sono stati scelti per la speciale rilevanze ecologica, economica e culturale che rivestono sia nella regione del Mediterraneo, sia in Europa e in tutto il mondo.
I servizi climatici – adattati ai bisogni degli utenti finali – saranno il frutto di un processo di co-progettazione che coinvolge i maggiori produttori e operatori nei tre settori, e definiranno un nuovo riferimento replicabile attraverso l’applicazione a settori diversi da quelli considerati per il progetto.
Gli obiettivi di MED-GOLD sono riassunti nella tabella seguente:
1_ Progettare, sviluppare, testare e verificare il valore aggiunto di possibili servizi climatici per uva, ulivo e grano duro;
2_ Perfezionare, validare ed estendere i tre casi pilota per una più ampia platea di utenti in Europa e nel mondo;
3_ Assicurare la replicabilità dei servizi sviluppati in MED-GOLD per altre colture e per altre aree climatiche (per esempio il caffè) e stabile un collegamento con i decisori politici a livello globale;
4_ Implementare un piano di comunicazione e commercializzazione per i servizi sviluppati da MED-GOLD per potenziare lo sviluppo del mercato di settore;
5_ Costruire una comunità di utenti – e relativi decisori politici – più informata e interconnessa per i settori agro-alimentari dell’olio d’oliva, del vino vino e della pasta.

Servizi climatici

La Commissione Europea ha definito lo sviluppo dei servizi climatici come uno dei progetti bandiera nelle aree strategiche di interesse pubblico su cui investire con massima priorità nell’ambito del programma H2020.
In questo contesto, il termine servizi climatici ha un significato piuttosto ampio: trasformare dati climatici e altre informazioni rilevanti in prodotti adattati alle esigenze specifiche degli utenti, come proiezioni, tendenze, analisi economiche, buone pratiche e consulenze, soluzioni innovative e ogni altro servizio legato al clima che possano essere di utilità per la società nel modo più ampio.
MED-GOLD svilupperà servizi climatici per i settori di uva, ulivo e grano duro. I nuovi servizi saranno il risultato dell’aggiornamento, adattamento e integrazione di piattaforme già esistenti con strumenti innovativi per la gestione dei rischi associati alla diffusione di organismi nocivi, al calo delle rese e della qualità dei prodotti e ad altri potenziali pericoli per le colture associati al clima. In particolare, questi servizi forniranno strumenti di supporto alle decisioni a su due differenti orizzonti temporali: a breve termine – scala stagionale – e a lungo termine – scala dei cambiamenti climatici. I nuovi strumenti saranno integrati in una singola piattaforma di interfaccia dati per massimizzare accessibilità e facilità di utilizzo per gli utenti, nonché per generare sinergie che possono essere ricavate da problemi comuni condivisi dai tre settori agricoli.

In coerenza con l’ambizione di trovare soluzioni alla sfida dei cambiamenti climatici e stimolare una crescita economica sostenibile, nel Giugno 2014 la Commissione Europea (CE) ha dato ad un gruppo di esperti l’incarico di sviluppare un piano d’azione di ricerca e sviluppo da utilizzare come linee guida per lo sviluppo di progetti sui cambiamenti climatici nell’Unione Europea (UE), durante il periodo 2014-2020. In seguito ad approfondite consultazioni e verifiche, il gruppo di esperti ha prodotto un documento in cui viene presentata un’analisi dei progetti finanziati dalle UE, insieme ad una lista delle più importanti sfide per la creazione di un mercato di supporto ai servizi climatici, sfide che richiedono un iniziale supporto alle rispettive attività di ricerca e sviluppo.
Le principali aree per le sfide elencate nel documento sono:


– creare le condizioni per la crescita del mercato dei servizi climatici;
– creare il Quadro di riferimento per il mercato;
– potenziare la qualità e la rilevanza dei servizi climatici.


Alloro volta, queste aree sono suddivise in 9 attività principali e in 25 azioni specifiche che costituiscono il piano d’azione stesso. Secondo questo documento “I servizi climatici possono diventare il principale strumento per la transizione ad una società a basso consumo di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici.”
Scopri come attraverso maggiori dettagli contenuti nel rapporto qui.
Quando si intraprendono progetti ambiziosi, è sempre utile capitalizzare le lezioni apprese in esperienze analoghe. Un’esperienza molto rilevante nel campo dei servizi climatici è rappresentata dal progetto EUPORIAS, un progetto europeo strettamente connesso a MED-GOLD, all’interno del quale sono stati sviluppati cinque prototipi di servizio climatico. In questo articolo sono descritte le esperienze e le conoscenze acquisti durante il progetto EUPORIAS, dalle quali è possibile derivare la lista delle seguenti buone pratiche:

– Durante lo sviluppo di un servizio climatico è necessaria la costante interazione con gli utenti
– L’interazione deve prevedere la possibilità di cambiare in corsa la definizione e lo scopo generale del servizio in via di sviluppo
– Modelli di gestione flessibili sono i più adatti per poter tenere in considerazione le esigenze degli utenti
– Gli utenti traggono enormi benefici dall’interazione diretta con gli esperti di clima durante lo sviluppo dei servizi
– Il successo nello sviluppo dei servizi dipende richiede che gli sviluppatori siano preparati ad affrontare il modo in cui gli utenti sono coinvolti nello sviluppo del servizio stesso e ad interagire con esperienze analoghe.

Tutte queste indicazioni sono state considerate con grande cura durante la pianificazione del progetto MED-GOLD, che conta al suo interno diversi partner e stakeholders del consorzio EUPORIAS.

Piano di lavoro

Partners

BARILLA

BARILLA

Azienda italiana del settore agro-alimentare, leader nel mercato della pasta, salse e prodotti da forno.

Visita il sito

placeholder
placeholder
placeholder

BEETOBIT

BEETOBIT

Azienda Italiana del settore ICT dedicata allo sviluppo di piattaforme di calcolo scalabili per le aziende, specializzata nella pianificazione, creazione e manutenzione di piattaforme basate su cloud.

Visita il sito

BSC

BSC

Il Barcelona Supercomputing Center (BSC) è il centro nazionale spagnolo di super-calcolo, specializzato nel calcolo ad alte prestazioni.

Visita il sito

placeholder

CNR

CNR

Il più grande istituto di ricerca multi-disciplinare in Italia.

Visita il sito

placeholder

placeholder

placeholder

DCOOP

DCOOP

Cooperativa agro-alimentare Spagnola, composta da oltre 75000 agricoltori, la più grande aggregazione mondiale di produttori di olio d’oliva.

Visita il sito

placeholder

EC2CE

EC2CE

Azienda Spagnola per lo sviluppo tecnologico, crea strumenti di support alle decisioni per il settore agricolo basati su previsioni e intelligenza artificiale.

Visita il sito

placeholder

ENEA

ENEA

Agenzia italiana per le Nuove Techonolgie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile.

Visita il sito

placeholder

placeholder

GMV

GMV

GMV è un’azienda internazionele che offre soluzioni, servizi e prodotti in diversi settori, principalmente nel settore aerospazioale e nell’osservazione della Terra da satellite.

Visita il sito

HORTA

HORTA

HORTA è uno spin-off Universitario italiano la cui attività fondamentale e lo sviluppo di sistemi di support alle decisioni per l’agricoltura sostenibile basata sull’impiego di sistemi ICT.

Visita il sito

JRC

JRC

Il Joint Research Centre (JRC) della Commissione Europea è il servizio interno della Commissione per il supporto tecnico scientifico alla definizione delle politiche europee.

Visita il sito

Met Office

Met Office

È il servizio meteorologico del Regno Unito. Produce previsioni su tutte le scale temporali, dalla meteorologia ai cambiamenti climatici.

Visita il sito

placeholder

NOA

NOA

L’Osservatorio Nazionale di Atene (National Observatory of Athens, NOA) è il più antico istituto di ricerca in Grecia. Le attività di ricerca riguardano il sistema Terra, dall’interno del pianeta, fino all’ambiente atmosferico e allo spazio.

Visita il sito

SOGRAPE

SOGRAPE

È una azienda portoghese – di proprietà familiare – attualmente una fra i più important gruppi per la produzione di vino nella penisola Iberica.

Visita il sito

placeholder

UMNG

UMNG

L’Università Militare di Nuova Granada (Universidad Militar Nueva Granada,UMNG) è una università pubblica colombiana, fra le più prestigiose del paese.

Visita il sito

placeholder

UNIVLEEDS

UNIVLEEDS

L’Università di Leeds è una delle più grandi università britanniche dedicate prevalentemente alle attività di ricercar, con centri di eccellenza mondiali per gli studi inter-settoriali su cambiamenti climatici e temi affini.

Visita il sito

UTH

UTH

Il Laboratorio per le Reti e per le Telecomunicazioni dell’Universita della Tessaglia (UTH) si occupa di comunicazioni wireless, mobile e sicurezza delle telecomunicazioni.

Visita il sito

Progetti rilevanti

EUropean Provision Of Regional Impacts Assessments on Seasonal and Decadal Timescales.
Sviluppo di servizi climatici utili nel supporto alle decisioni in settori diversi. Webpage
Seasonal to decadal climate Prediction for the improvement of European Climate Services.
Ricerca e attività di diffusione per lo sviluppo della nuova generazione di servizi previsionali in Europa. Webpage
CLimate Information in the Mediterranean region Responding to User Needs.
Sviluppo dal basso di un protocollo in grado di coinvolgere gli stakeholder per l’identificazione delle esigenze a scala regionale. Webpage
Enabling CLimate Information Services for Europe.
Il primo passo verso la realizzazione di un servizio climatico a scala europea. Webpage
Quantificazione degli impatti di un riscaldamento globale di 2 gradi. Webpage
Climate change and Impact ResearCh: the Mediterranean Environment.
Verifica dell’impatto dei cambiamenti climatici nell’area Mediterranea. Webpage
Programma per lo sviluppo della piattaforma Europea di Osservazione della Terra. Webpage
Sector Engagement for the Copernicus Climate Change Service: Translating European User Requirements. Webpage
Agricultural CLimate Advisory Services.
Sviluppo di un prototipo per la produzione di indicatori di cambiamento climatico significativi per i coltivatori di coltivazioni perenni. Webpage
Agricoltura, sicurezza alimentare e cambiamenti climatici. Webpage
Modeling European Agriculture with Climate Change for food SecURity. Webpage
The Agricultural Model Intercomparison and Improvement Project. Webpage
mOdelLIng solutions for improVEd and resilient Management strategIes foR olive tree Against future CLimatE change.
Soluzione modellistiche per il miglioramento e la resilienza delle strategie di gestione degli alberi di ulivo con i cambiamenti climatici. Webpage
EUrope China Lever for IPM demonstration. Webpage
Coordinamento della ricercar in agricoltura nell’area Mediterranea. Webpage
Verso un’agricoltura sostenibile attraverso il miglioramento della tolleranza agli stresse biologici dovuti ai cambiamenti climatici. Webpage
Adaptation to CLimate Change Impacts on the Mediterranean Islands’ Agriculture.
Adattamento ai cambiamenti climatici dell’agricoltura nelle isole del Mediterraneo. Webpage
This project has received funding from the European Union's Horizon 2020 Research and Innovation programme under Grant agreement No. 776467